Vendere, comprare, catalogare e diffondere l'arte è il nostro mestiere da oltre mezzo secolo!

Galleria Pace

Tutta la Galleria D’Arte Pace, dall'inizio ai nostri giorni


Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi Galleria Pace – Eventi
  • 1953 Arvedo Stefanini, a Mantova, organizza, per un paio d’anni, mostre di pittori locali, in collaborazione con la galleria Leonardesca;
  • 1957 la famiglia Stefanini si trasferisce a Milano dove apre una Galleria d’arte in via Morigi, occupandosi di mostre di autori internazionali, dando così inizio ad una delle più importanti realtà artistiche del nostro Paese, e che negli anni si è sempre più affermata e consolidata;
  • 1961 la Galleria organizza il premio di pittura “Cesare da Sesto” (con il comitato organizzatore composto dal direttore Ente Provinciale per il Turismo di Varese, dottor Raffo, il sindaco di Sesto Calende, dottor Carletto, e il presidente della società “Cesare da Sesto”, architetto Bruscherini, oltre alla partecipazione dell’Ente Provinciale per il Turismo di Varese, il Comune di Sesto Calende, la Cassa di Risparmio delle Province lombarde, il Credito Varesino, la Banca Popolare di Novara, P.I. Alessandro Carletto, Federico Tornella);
  • 1962 organizza il concorso internazionale “Industria Nella Pittura”;
  • 1962 Arvedo frequenta il Bar Jamaica nel cuore di Brera, e lì incontra e stringe amicizia con vari esponenti del mondo artistico milanese, tra cui Remo Brindisi e Roberto Crippa. Ne nascono una amicizia e una collaborazione destinate a durare decenni;
  • 1963 allargando la visione dell’arte anche al di là dei quadri, la Galleria produce un disco di musica operistica cantata dal tenore Edoardo Scardoa;
  • 1964 nella nuova sede della Galleria, in via Sant’Andrea, si tiene un’importantissima mostra del maestro Antonio Ligabue, con la collaborazione di Sergio Negri di Guastalla. Fra i tanti presenti alla manifestazione, anche il critico Mario De Micheli;
  • 1964 la Galleria collabora con la segreteria del “Quartiere delle Botteghe” per la realizzazione di un complesso edilizio di 34 studi allestiti per le esigenze personali dei pittori. Il direttore artistico, Mario Togliani, con il collezionista Felice Valadè, promuoveranno manifestazioni di grande interesse culturale con mostre, conferenze, accordi e scambi con l’estero, allo scopo di incoraggiare analoghe iniziative;
  • 1971 Gimmi Stefanini, terminati gli studi, si dedica a tempo pieno e professionalmente all’attività di famiglia, affiancandosi al padre, e inaugura così la nuova sede della Galleria Pace, in piazza Mirabello, alla presenza del sindaco Aldo Aniasi;
  • 1972 la Galleria Pace presenta un’importante mostra del maestro francese Edouard Pignon. Il maestro Renato Guttuso chiede venga aperta la galleria appositamente di domenica per visitare la mostra del grande artista suo intimo amico;
  • 1972 si tiene una mostra personale del maestro Libero Vitali, alla quale partecipa l’Associazione Centauri Milanesi;
  • 1972 sempre nello stesso anno, si tiene una mostra personale di Tony Dallara, con grande successo di pubblico e di critica. Partecipano all’inaugurazione anche Domenico Modugno, e l’assessore alla provincia Siro Brondoni;
  • 1974 si inaugura un’importante mostra con cento opere del maestro Renato Guttuso. In tale occasione, l’assessore Lino Montagna consegna a Gimmi Stefanini, titolare della Galleria Pace, l’Ambrogino D’oro;
  • 1974 in novembre viene presentata la mostra personale del maestro Giuseppe Migneco composta da cento opere;
  • 1975 si tiene la mostra del maestro Emilio Scanavino composta, anch’essa composta da cento opere;
  • 1975 nelle sale della Galleria, il maestro Ernestro Trecani presenta il dipinto più grande da lui eseguito, intitolato “Un popolo di volti”, riscuotendo ammirazione e consensi da parte del pubblico e della critica;
  • 1976 viene presentata la mostra personale del maestro Domenico Purificato;
  • 1976 il Maestro Giuseppe Motti inaugura la sua mostra personale. All’inaugurazione, tra gli altri, è presente anche l’attore Ernesto Calindri, e l’attore Enzo Tortora;
  • 1976 si tiene presso la Galleria Pace una “tavola rotonda” sulla legge del 2%, che prevede l’investimento del 2% in opere d’arte sull’intero stanziamento previsto per la realizzazione di una struttura pubblica (in foto, da sinistra: Gimmi Stefanini, in piedi Siro Brondoni assessore alla Provincia, il maestro Remo Brindisi, l’assessore alla cultura della Provincia di Milano Paolo Pillitteri, futuro sindaco della città, il presidente dell’associazione nazionale Gallerie d’Arte Moderna Ettore Gianferrari, il maestro Domenico Purificato, il Professor Raffaele De Grada e Arvedo Stefanini);
  • 1977 si tiene la mostra di Alberto Magnelli;
  • 1980 inizia l’attività di Casa d’Aste, proponendo all’incanto opere d’arte moderna e contemporanea, e dipinti dell’800 , intercalata da mostre ed esposizioni di artisti internazionali;
  • 1986 Gimmi Stefanini, titolare della Galleria, sceglie la nuova sede in Piazza San Marco 1, nel cuore di Brera, il quartiere milanese legato all’arte;
  • 1988 Gimmi Stefanini presenta il Catalogo Generale di Mario Tozzi, edito da Mondadori, accompagnato da una grande retrospettiva dell’artista. Presenti un foltissimo pubblico e fra i relatori la Dottoressa Marilena Pasquali, il Dottor Paolo Levi, e la figlia dell’artista, Francesca Tozzi;
  • 2000/2005 la Galleria ospita appuntamenti stagionali con poeti e letterati che declamano in pubblico le loro opere.
  • Tuttoggi continua la sua attività di Galleria d'Arte, Casa d'Aste e Casa Editrice.

Dal 1953, anno in cui è iniziato tutto, la famiglia Stefanini, proprietaria della Galleria Pace, è arrivata alla quarta generazione dal nonno Romano al padre Arvedo e mamma Anita, oggi, insieme a Gimmi Stefanini Amministratore Unico della ditta, e sua moglie Rita, anche le figlie Liria e Chiara, collaborano attivamente ai vari progetti d’arte trattando autori nazionali ed internazionali.

Mentre prosegue l’attività di Agenzia di Pubblici Incanti (casa d’aste) con l’organizzazione di quattro o cinque vendite annuali, parallelamente, anche l’attività di Casa Editrice, con la realizzazione dei monumentali Cataloghi Generali in più volumi, dei maestri Remo Brindisi e Roberto Crippa.

Le Aste, oltre a tenersi presso la propria sede di Brera, vengono inserite anche on–line su vari siti e anche sul proprio sito http://www.galleriapace.com attivo nel web già dal 1998.
E’ stata aperta una pagina anche su Facebook.

Gimmi StefaniniIl Direttore della Galleria Pace Gimmi Stefanini è iscritto all'albo dei "Periti d'Arte del Tribunale di Milano" , al n° 7535 in data 9.10.1989, ha al suo attivo una esperienza quarantennale iniziata nel 1971. Oltre a innumerevoli perizie e stime, per privati, mercanti d'arte, galleristi, antiquari e case d'asta, è stato varie volte nominato C.T.U. (consulente tecnico d'ufficio) da Giudici e Magistrati di Milano e di Monza.

Collegio Periti ItalianiE' anche iscritto al Collegio dei Periti Italiani, per la cat. 25 "Antichità e Belle Arti", sub. 3 "Pittura e scultura moderna e contemporanea".

Nel 2011 è stato nominato Perito d'Arte dalla Procura del Ministero Pubblico della Repubblica della Svizzera - CH - (Canton Ticino - Lugano), ha al suo attivo una esperienza ultra quarantennale.

Le richieste di perizia devono essere indirizzate all'indirizzo gimmi.stefanini@galleriapace.com
e devono contenere i seguenti dati: Autore, tecnica, misura, anno e la fotografia (in formato: JPEG) dell'opera.
Potete anche indicarci se volete vendere, comprare o permutare.

Per fissare un appuntamento potete contattarci al numero: +39 02 6590147, in alternativa inviare una e–mail all'indirizzo pace@galleriapace.com oppure via fax al numero: +39 02 6592307, o ancora utilizzare l'apposito modulo presente nella sezione richiesta informazioni.

Se volete comunicare con Galleria Pace attraverso posta tradizionale scrivete a:
Galleria Pace S.r.l., Piazza San Marco, 1, 20121 Milano – Italia.


Representative office in USA - CA:
Gianni Stefanini
e-mail: gianni@gv.net
Phone: (001)-(916) 201 2596